IL METODO

I rivestimenti impermeabili delle vasche di contenimento sono costituiti da materiale dielettrico: la geomembrana isola anche elettricamente il materiale (fluido o solido) contenuto al suo interno, nonché il terreno circostante. La verifica dell’impermeabilità di un invaso può essere quindi ricondotta al controllo delle perdite di isolamento elettrico.
Il polietilene ad alta densità (HDPE) con spessore di 2 mm è caratterizzato da una resistività elettrica dell’ordine di 1013 - 1016 ohm x m.
Il metodo geoelettrico consiste nella determinazione sperimentale dei valori di resistività elettrica che caratterizzano il sottosuolo mediante l’uso di dispositivi elettronici che inviano corrente elettrica artificiale nel sottosuolo stesso e la misurazione delle tensioni elettriche generate da tale flusso. Gli strumenti utilizzati sono costituiti da due coppie di elettrodi infissi nel terreno: la prima coppia (A - B) costituisce il circuito di iniezione di corrente, mentre la seconda (M - N) il circuito di misurazione della differenza di potenziale provocata nel terreno dal passaggio della corrente immessa. In particolare, sono misurate le variazioni di campo elettrico indotte dalle strutture presenti nel sottosuolo.
Se l’impermeabilizzazione è stata realizzata correttamente, la geomembrana integra determina un perfetto isolamento elettrico tra il materiale contenuto al suo interno e il terreno circostante. Il monitoraggio mostrerà quindi una distribuzione uniforme del campo elettrico a conferma della continuità dell’isolamento elettrico.
Viceversa, quando nella membrana sono presenti lacerazioni o saldature aperte che danno origine a una perdita, viene a crearsi un marcato flusso di corrente con sostanziale modifica della differenza di potenziale e il dipolo segna un’inversione di polarità in corrispondenza dell’anomalia (figura 1).

All’interruzione dell’isolamento elettrico (ed idraulico) corrisponde dunque un’anomalia nel potenziale misurato (figura 2).





Figura 1
Distribuzione del campo elettrico in presenza di una perdita: A-B elettrodi di corrente; M-N elettrodi di potenziale






Figura 2
Esempio di anomalia dovuta alla presenza di una perdita.


italiano Azienda Tipologie di intervento Bonifica discariche Bonifica di siti Impermeabilizzazioni Diaframmi verticali Collaudo geoelettrico Il metodo Fasi dell'intervento Sistema di monitoraggio Capping Tomografia geoelettrica Case studies Dove siamo Press area News